Vino, voci dalla cultura

«I miei libri sono come l’acqua, quelli dei grandi talenti sono vino. Tutti bevono acqua».
(Mark Twain, scrittore statunitense, 1835-1910)

Svela il tuo mondo

Bianco o rosso, per la cena? Fate attenzione, la scelta può svelare le vostre vere intenzioni! Il vino rosso infatti coinvolge la sfera emozionale, si beve nei momenti più intimi ed è più legato alla seduzione; il bianco è invece più legato all’aspetto sociale e conviviale e si lega all’allegria, alla spensieratezza, alla semplicità e alla leggerezza di spirito ... - LEGGI TUTTO

Brevi annunci gratuiti





Un bicchiere di vino fa bella mostra di sé accanto alla figura dominante nel Ritratto di Matthäus Schwarz del pittore tedesco Christoph Amberger. Il dipinto rivela uno degli interessi particolari dell’autore, un poliedrico artista che realizzò molti ritratti, compose solenni dipinti a carattere religioso, decorò molte facciate. Il personaggio raffigurato da Amberger è stato un commercialista tedesco vissuto tra il 1497 e il 1574, noto soprattutto come autore di un Libro di vestiti, considerato da alcuni studiosi “il primo libro di moda del mondo”. Uomo d’affari, non disdegnava certo il vino e Christoph ...

Amberger lo ha raffigurato con accanto un bel bicchiere di rosso. Nato nel 1505 circa in una località sconosciuta, Christoph Amberger viaggiò molto e morì nel 1562 ad Augusta, la città in cui visse a lungo e divenne membro della gilda dei pittori. Fu a Venezia e subì l’influsso degli artisti italiani che si tradusse in importanti raffigurazioni religiose, come Cristo fra le vergini folli e le vergini sagge e Vergine e Bambino tra sant’Ulrico e santa Afra. Alcuni ritratti hanno richiamato l’arte di Tiziano, alle cui opere venne accostato il ritratto di Carlo V; altri ritratti propongono figure della borghesia di Augusta, come Christoph Fugger e Sebastian Münster.  
Il Ritratto di Matthäus Schwarz, dipinto a olio di 73,5x61 centimetri, è esposto al Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid. (Felice d’Adamo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le parole del vino

AVVINARE - Versare una piccola quantità di vino o acquavite in un bicchiere per prepararlo alla degustazione; sistema usato anche per le botti per far perdere l'odore del legno.

BORGOGNONA - E’ la più antica bottiglia di vetro per vino, di forma cilindrica allungata, con una capacità di 0,720 litri.

SPUNTO - Eccesso di componenti volatili sgradevoli, che rievocano l’aceto.

«Sei la vigna…»

Anche tu sei collina / e sentiero di sassi / e gioco nei canneti, / e conosci la vigna / che di notte tace. / Tu non dici parole.

C'è una terra che tace / e non è terra tua. / C'è un silenzio che dura / sulle piante e sui colli. / Ci son acque e campagne. / Sei un chiuso silenzio / che non cede, sei labbra / e occhi bui. Sei la vigna ... - LEGGI TUTTO

Aziende in vetrina

1 euro per andare avanti