Vino, voci dalla cultura

«Il vino è per l’anima ciò che l’acqua è per il corpo».
(Mario Soldati, scrittore torinese, 1906-1999)

Degustare il vino

Le caratteristiche di un vino sono percepite con la degustazione, che determina le caratteristiche organolettiche attraverso l’assaggio. Specifiche organizzazioni che si occupano di vino hanno elaborato i metodi di degustazione, che sostanzialmente prevedono un esame gustativo.
L'analisi visiva ... - LEGGI TUTTO

Brevi annunci gratuiti



 

Le origini della viticoltura e del vino si perdono nel tempo. E’ documentato che i primi maestri della produzione vitivinicola furono gli Egizi, i quali descrissero le varie fasi della lavorazione. Una pittura di una tomba tebana della XVII dinastia (1552-1306) rappresenta due contadini che raccolgono grappoli d’uva da un pergolato e testimonia che già nel secondo millennio avanti Cristo si utilizzava la coltivazione a pergola; altri quattro lavoratori pigiano l’uva in un grande tino e un altro raccoglie il mosto in anfore. Furono poi i Fenici e i Greci a diffondere la bevanda e le tecniche di produzione nei ...

Paesi europei. I Romani cominciarono a utilizzare botti di legno, sostituendo i vasi in terracotta usati in precedenza, e introdussero tecniche di imbottigliamento del vino. In molte raffigurazioni antiche sono rappresentati servi che filtrano il vino in appositi utensili.
Nella Bibbia il vino, già legato al concetto di corruzione con l’ubriacatura di Noè, assume una dimensione trascendente, che ha i suoi momenti più elevati nel miracolo delle Nozze di Cana e, soprattutto, nell’Ultima Cena. I pampini della mitologia greca diventano simboli eucaristici nelle prime raffigurazioni dell’arte cristiana. (Felice d'Adamo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le parole del vino

ALAMBICCO - Strumento utilizzato per la distillazione.

CORPOSO – Vino robusto con un buon tenore di alcol, sapore e colore armonicamente strutturati.

D.O.C.G. - Vino a Denominazione di origine controllata e garantita. La qualifica si attribuisce a quei vini già a D.O.C, che, oltre ad avere speciali pregi organolettici, abbiano acquisito una particolare fama. E' la massima qualificazione prevista.

«Donna che beve»

«Donna che beve il vino» è uno dei dipinti più suggestivi di Gerard Ter Borch, il pittore secentesco olandese che subì profondamente l’influenza di Rembrandt, di Van Dyck e dei pittori italiani. Ter Borch (Zwolle 1617 – Deventer 1681) fu un raffinato ritrattista e illustrò soprattutto la vita intima della borghesia ... - LEGGI TUTTO

Aziende in vetrina

1 euro per andare avanti