Fra i classici del cinema che hanno avuto come protagonista il vino c'è senza dubbio «Sideways - In viaggio con Jack». Si snoda lungo le strade del vino in California  il lungo addio al celibato di Jack (Thomas Haden Church), un attore di soap opera che sta per sposarsi. L’amico Miles (Paul Giamatti) decide di fargli un insolito regalo e i due, ormai alla mezza età ma con la voglia di continuare a vivere esperienze giovanili, partono per un’intensa settimana fra vigne e campi di ...

golf. Durante il viaggio emergono le differenze fra i due amici: Jack esuberante e con la voglia di godersi gli ultimi giorni da scapolo e Miles eccessivamente prudente e alla ricerca di una distrazione per superare la depressione: due mondi simbolicamente rappresentati anche dalla ricerca di un raffinato Pinot e dall’accontentarsi di un vino a basso costo. Il vino e due donne molto speciali che fanno mettere in discussione alcune consolidate certezze e renderanno la vacanza indimenticabile, ma l’obiettivo è di tornare sani e salvi a Los Angeles.
La singolare esperienza fa crescere, sorso dopo sorso, i due amici e le loro compagne, ed è una di queste, Maya (Virginia Madsen), in uno dei momenti più intensi del film, a coglierne il significato della memorabile settimana in California: “Il vino - dice -  è vivo, come ognuno di noi. Nasce, cresce e raggiunge la maturità. In quel momento, ha un gusto fantastico”.
Sideways, tratto dall'omonimo romanzo di Rex Pickett, ha vinto l’Oscar per la migliore sceneggiatura non originale e il Golden Globe come miglior commedia e miglior sceneggiatura. (Francesca Tengattini)



Titolo originale: Sideways
Anno: 2004
Regia: Alexander Payne
Lingua originale: inglese
Ambientazioni: Stati Uniti

Trailer su YouTube:
http://www.youtube.com/watch?v=YS9ocP6FNvM