Poeti e narratori, pensatori e artisti di ogni epoca hanno scolpito aforismi e citazioni di straordinaria forza espressiva, raccontandoci così attimi di vita.


Vino pazzo che suole spingere anche l’uomo molto saggio
a intonare una canzone, e a ridere di gusto,
e lo manda su a danzare,
e lascia sfuggire qualche parola che era meglio tacere.
Omero, poeta greco (IX sec. a.C., secondo Erodoto)

 

Il bronzo è lo specchio del volto,
il vino quello della mente
.
Eschilo, tragediografo greco  (525 – 456 a.C.)

 

Il vino eleva l’anima e i pensieri,
e le inquietudini si allontanano dal cuore ...

dell’uomo.
Pindaro, poeta greco (518 circa – 438 a.C. circa)

 

 

E dove non è vino non è amore;
né alcun altro diletto hanno i mortali.
Euripide, tragediografo greco (480 - 406 a.C. circa)

 

Bevendo gli uomini migliorano:
fanno buoni affari,
vincono le cause,
son feliici

e sostengono gli amici.

Aristofane, commediografo greco  (450  – 388 a.C.)

 

 

La forza sconvolgente del vino penetra l’uomo
e nelle vene sparge e distribuisce l’ardore.
Tito Lucrezio Caro, poeta latino (98/96  – 55/53 a.C.)

 

Il vino prepara i cuori
e li rende più pronti
alla passione.
Publio Ovidio Nasone,  poeta latino (43 a.C. – 17 d.C.)

 

L’ebbrezza del vino uccide e fa rinascere:
piacevole è la morte che procura, ma ancor più lo è la vita
Al-Taghlibi Al-Akhtal, poeta arabo (640-710)

 

Vicino all’urna del vino, la ragazza è come la neve.
I suoi polsi bianchi come brina, come neve.
Wei Zhuang, poeta cinese (836 – 910)

 

Lo splendore della luna, con la sua luce,
ha dilacerato la veste della notte; bevi vino,
ché un momento simile non è possibile trovare;
sii lieto e pensa che molti splendori di luna
verranno l’un dopo l’altro sulla faccia della terra.
Omar Ḫayyām, astronomo e filosofo persiano (1048 – 1131)

 

Bevi vino, ché non sai donde sei venuto:
sii lieto, perché non sai dove andrai.
Omar Ḫayyām, astronomo e filosofo persiano (1048 – 1131)


Sia benedetto chi
per primo inventò il vino
che tutto il giorno mi fa stare allegro.
Cecco Angiolieri, poeta senese (1260 – 1312 circa)

 

Ma sopra tutto nel buon vino ho fede,
e credo che sia salvo chi lo crede.
Luigi Pulci, poeta fiorentino (1432 – 1484)

 

Nel vino è celata la verità.
La Diva Bottiglia vi ci manda:
siate voi stessi interpreti della vostra scoperta.
François Rabelais, scrittore francese (1494 circa – 1553)

 

Com’è vero che nel vino c’è la verità
ti dirò tutto, senza segreti.
William Shakespeare, drammaturgo inglese (1564 – 1623)

 

Il vino è un composto di umore e luce.
Galileo Galilei, scienziato pisano (1564 – 1642)

 

O anche solo lascia un bacio nella coppa,
e non chiederò vino.
Ben Jonson, drammaturgo inglese (1572 – 1637)

 

L’amore inespresso è come il vino tenuto
nella bottiglia: non placa la sete.
George Herbert, poeta inglese (1593-1633)

 

Quando la notte ottenebra le strade,
allora vagano i figli di Belial,
colmi di vino e di insolenza.
John Milton, poeta inglese (1608-1674)

 

Si è sapienti quando si beve bene:
chi non sa bere, non sa nulla.
Nicolas Boileau, poeta francese (1636-1711)

 

L’indipendenza è un cordiale
migliore del tocai.
William Shenstone, poeta inglese (1714 – 1763)

 

La vita è troppo breve
per bere vini mediocri.
Johann Wolfgang von Goethe, poeta tedesco (1749 – 1832)

 

Una donna e un bicchiere di vino soddisfano ogni bisogno,
chi non beve e non bacia è peggio che morto.
Johann Wolfgang von Goethe, poeta tedesco (1749 – 1832)

 

Un pasto senza vino è come un giorno senza sole.
Anthelme Brillat-Savarin, politico francese (1755 – 1826)

 

Il miglior vino è il più vecchio,
l’acqua migliore è la più nuova.
William Blake, poeta inglese (1757 – 1827)

 

Quando il vino entra, strane cose escono.
Johann Christoph Friedrich von Schiller, poeta tedesco (1759 – 1805)

 

Non è vero che un uomo cambia ubriacandosi,
è da sobrio che è diverso
(Thomas De Quincey, scrittore inglese 1785-1859)

Chi non ama le donne il vino e il canto,
è solo un matto non un santo.
Arthur Schopenhauer, filosofo tedesco (1788 – 1860)

 

Se il proprio sé non vale molto, allora tutti i piaceri
sono come vini eccellenti in una bocca tinta di bile.
Arthur Schopenhauer, filosofo tedesco (1788 – 1860)

 

Il vino è il più certo,
e (senza paragone) il più efficace consolatore.
Giacomo Leopardi, poeta recanatese (1798 – 1837)

 

Gettiamo via gli affanni! Scorri vino in un fiume di schiuma
in onore di Bacco, delle muse, della bellezza.
Aleksandr Sergeevič Puškin, poeta russo (1799 – 1837)

 

Ecco la felicità della vita,
Amore e vino ugualmente dobbiamo aver vicino.
Aleksandr Sergeevič Puškin, poeta russo (1799 – 1837)

 

La felicità, come un vino pregiato,
deve essere assaporata sorso a sorso.
Ludwig Feuerbach, filosofo tedesco (1804-1872)

 

Chi beve solo acqua
ha un segreto da nascondere.
Charles Baudelaire, poeta francese (1821 – 1867)

 

Il vino sa rivestire il più sordido tugurio
d’un lusso miracoloso
e  innalza portici favolosi
nell’oro del suo rosso vapore,
come un tramonto in un cielo annuvolato.
Charles Baudelaire, poeta francese (1821 – 1867)

 

Beltà, il tuo sguardo, infernale e divino,
versa, mischiandoli, beneficio e delitto:
per questo ti si può paragonare al vino.
Charles Baudelaire, poeta francese (1821 – 1867)

 

Il vino e l’uomo mi fanno pensare a due lottatori tra loro amici,
che si combattono senza tregua, e continuamente rifanno la pace.
Il vinto abbraccia sempre il vincitore.
Charles Baudelaire, poeta francese (1821 – 1867)

 

Immergemmo le nostre anime assetate
nel vino ristoratore del passato.
Mark Twain, scrittore statunitense (1835 – 1910)

 

I miei libri sono come l’acqua, quelli dei grandi talenti sono vino.
Tutti bevono acqua.
Mark Twain, scrittore statunitense (1835 – 1910)

 

Il vino non si beve soltanto, si annusa, si osserva,
si gusta, si sorseggia e… se ne parla.
Edoardo VII, re inglese (1841 – 1910)

 

L’astemio: un debole che cede alla tentazione
di negarsi un piacere.
Ambrose Bierce, scrittore statunitense (1842 – 1914)

 

Il vino ha una pastosa pienezza ch’empie palato e anima di sapore.
Antonio Fogazzaro, scrittore vicentino (1842 – 1911)

 

Solleticata da venti sottili come da vini frizzanti,
la mia anima sternutisce, – sternutisce e grida a se stessa giubilante:
Salute! Così parlò Zarathustra.
Friedrich Nietzsche, filosofo tedesco (1844 – 1900)

 

Voluttà: solo per gli appassiti un veleno dolciastro,
ma per coloro che hanno una volontà leonina la grande corroborazione del cuore,
e il vino dei vini degno di venerante riguardo.
Friedrich Nietzsche, filosofo tedesco (1844 – 1900)

 

Anima mia, alla tua zolla detti da bere ogni saggezza,
tutti i vini nuovi e anche tutti i forti vini della saggezza,
vecchi di immemorabile vecchiezza.
Anima mia, io ti innaffiai con ogni sole e notte e silenzio e anelito:
- e così tu crescesti per me come una vite.
Anima mia, ora sei traboccante di ricchezza e greve,
una vite dalle gonfie mammelle e dai grappoli densi, bruni come l’oro:
densa e compressa di felicità, in attesa per la tua sovrabbondanza,
e vergognosa perfino del tuo aspettare.
Friedrich Nietzsche, filosofo tedesco (1844 – 1900)

 

L’amore tuo diffonde il suo vigore in tutto il mio essere, come un vino.
Paul Verlaine, poeta francese (1844 – 1896)

 

Il vino aggiunge un sorriso all’amicizia
ed una scintilla all’amore.
Edmondo de Amicis, scrittore ligure (1846 – 1908)

 

Per conoscere l’annata e la qualità di un vino
non è necessario berne l’intero barilotto.
Oscar Wilde, scrittore irlandese (1854 – 1900)

 

l vino è una specie di riso interiore che per un istante
rende bello il volto dei nostri pensieri.
Henri de Régnier, scrittore francese (1864-1936)

 

Nessuno è più pericoloso di un uomo privo di idee,
il giorno che ne avrà una gli darà alla testa come il vino a un astemio.
Gilbert Keith Chesterton, scrittore inglese (1874 – 1936)

 

Il vino della giovinezza a volte non diventa chiaro
con il passare del tempo, ma torbido.
Carl Gustav Jung, psicanalista svizzero (1875 – 1961)

 

Il vino è talvolta una scala di sogno.
Antonio Machado, poeta spagnolo (1875 – 1939)

 

Il vino mi ama e mi seduce
solo fino al punto in cui il suo e il mio spirito
si intrattengono in amichevole conversazione.
Hermann Hesse, scrittore tedesco (1877 – 1962)

 

Il vino fulgido sul palato indugiava inghiottito.
Pigiare nel tino grappoli d’uva. Il calore del sole, ecco che cos’é.
E’ come una carezza segreta che mi risveglia ricordi.
James Joyce, scrittore irlandese (1882 – 1941)

 

Come si ricorda il sapore del vino quando il bicchiere
ed il suo colore sono ormai perduti.
Kahlil Gibran, poeta libanese (1883 – 1931)

 

La vita è cosí amara,
il vino è cosí dolce;
perché dunque non bere?
Umberto Saba, poeta triestino (1883 – 1957)

 

L’acqua divide gli uomini; il vino li unisce.
Libero Bovio, poeta napoletano (1883 – 1942)

 

L’uomo è come il vino:
non tutti i vini invecchiando migliorano;
alcuni inacidiscono.
Eugenio Montale, poeta genovese (1896 – 1981)

 

Non berremo dallo stesso bicchiere
l’acqua o il dolce vino…
Anna Achmatova, poetessa russa (1889-1966)

 

Sempre pronto a una nuova idea e ad un antico vino.
Bertold Brecht, drammaturgo tedesco (1898 – 1956)

 

Il vino è uno dei maggiori
segni di civiltà nel mondo.
Ernest Hemingway, scrittore statunitense (1899 – 1961)

 

Riempi il tuo cranio di vino prima che si riempia di terra.
Nazim Hikmet, poeta turco (1902 – 1963)

Io sono colui che conserva sulle labbra il sapore degli acini.
Grappoli ammaccati. Morsi vermigli.
Pablo Neruda, poeta cileno (1904 – 1973)

 

I veri intenditori non bevono vino:
degustano segreti.
Salvador Dalí, pittore spagnolo (1904 – 1989)

 

Il vino è per l’anima ciò che l’acqua è per il corpo
Mario Soldati, scrittore torinese (1906 – 1999)

 

Il vino è la poesia della terra.
Mario Soldati, scrittore torinese (1906 – 1999)

 

I ricordi sono come il vino che decanta dentro la bottiglia:
rimangono limpidi e il torbido resta sul fondo.
Non bisogna agitarla, la bottiglia.
Mario Rigoni Stern, scrittore asiaghese (1921 – 2008)

 

Con addosso solo le mutandine da bagno, scalzo,
con i capelli scarmigliati, nel buio rosso fuoco, sorseggiando vino,
sputando, saltando, correndo… così si vive.
Jack Kerouac, scrittore statunitense (1922 – 1969)

 

Siedo scomposto su un mucchio di fieno.
Scrivo haiku. E bevo vino.
Jack Kerouac, scrittore statunitense (1922 – 1969)

 

In campagna, dopo una giornata di lavoro, gli uomini alzavano il bicchiere
di vino all’altezza del viso, lo osservavano, gli facevano prendere luce
prima di berlo con cautela. Gli alberi centenari seguivano il loro destino
secolo dopo secolo e una tale lentezza rasentava l’eternità.
Pierre Sansot, filosofo francese (1928 – 2005)

 

Siamo tutti mortali fino al primo bacio e al secondo bicchiere di vino.
Eduardo Hughes Galeano, scrittore uruguaiano (1940-)

 

A volte il vino è la manifestazione liquida
del silenzio.
Luis Sepùlveda, scrittore cileno (1949-)

 

Le parole sono come il vino:
hanno bisogno del respiro e di tempo
perché il velluto della voce riveli
il loro sapore definitivo.
Luis Sepùlveda, scrittore cileno (1949-)

(Selezione di Vino Arte Poesia)

© RIPRODUZIONE RISERVATA