Vino, voci dalla cultura

«Sempre pronto a una nuova idea e a un antico vino».
(Bertold Brecht, drammaturgo tedesco, 1898-1956)

«La guerra del gusto»

Ci sono anche paesaggi toscani e sardi, in «Mondovino», il film in concorso al 57esimo Festival di Cannes che parla dell’impatto della globalizzazione sulle regioni produttrici di vino. Con scenari dell’Argentina, della Francia e degli States scorrono immagini girate tra Firenze e Bolgheri, terra dei “supertuscans” ... - LEGGI TUTTO

Brevi annunci gratuiti



 

Sarà il più grande evento dedicato all’Opera mai realizzato fino ad ora. Venerdì 7 giugno, l’Arena di Verona ospiterà il Gala internazionale La Grande Opera italiana Patrimonio dell’Umanità. L’evento, promosso dal Ministero della Cultura e realizzato in collaborazione con la Fondazione Arena di Verona ha subito messo a segno un risultato incredibile: qualche ora dopo l’annuncio di Amadeus durante il Festival di Sanremo, erano già stati venduti oltre 1500 biglietti. Con un picco di contatti web senza ...

precedenti.

La grande serata della lirica sarà trasmessa in diretta in mondovisione su Rai 1 dalle 20.30 e l’evento riunirà sullo stesso palcoscenico il mondo della cultura e i più grandi artisti internazionali. A introdurre il grande pubblico all’eccezionale patrimonio dell’opera e del canto lirico italiano, saranno tre diversi narratori, insieme per la prima volta: Alberto Angela, Cristiana Capotondi e Luca Zingaretti. Saranno loro a muoversi nei diversi spazi dell’Arena, tra il pubblico e dietro le quinte di questo set monumentale, un gioiello costruito dagli antichi romani e perfettamente conservato che ogni estate dal 1913 ospita lo spettacolo dal vivo più complesso, compiuto e grandioso di sempre.

La serata internazionale si aprirà con il maestro Riccardo Muti, ambasciatore dell’eccellenza italiana nel mondo, sul podio. Sarà lui a dirigere la prima parte della serata, e i brani per orchestra e coro più significativi della grande opera italiana, dal regno del Belcanto di Guglielmo Tell e Norma, all’epopea verdiana e risorgimentale di Nabucco e Macbeth, alle pagine sinfoniche e corali grandiose da Mefistofele e Manon Lescaut.

La seconda parte della serata offrirà un’appassionante antologia dei brani d’opera più celebri di Puccini, Rossini, Bellini, Donizetti, Verdi, Mascagni, Leoncavallo, Giordano, interpretate da un cast irripetibile. Stelle da tutto il mondo accomunate dal canto lirico italiano, come i soprani Anna Netrebko, Eleonora Buratto, Rosa Feola, Juliana Grigoryan, Jessica Pratt, Mariangela Sicilia, il mezzosoprano Aigul Akhmetshina, i tenori Jonas Kaufmann, Renè Barbera, Juan Diego Flórez, Vittorio Grigolo, Brian Jagde, Francesco Meli, Galeano Salas, i baritoni Nicola Alaimo, Luca Salsi, Ludovic Tézier, il basso Alexander Vinogradov, diretti dal giovane maestro Francesco Ivan Ciampa.

Per il Gala internazionale ‘La Grande Opera italiana Patrimonio dell’Umanità’ Fondazione Arena di Verona ha ideato, con Filippo Tonon, un impianto scenografico originale, che accoglierà orchestra e coro sul palcoscenico e trasformerà il golfo mistico in un nuovo spazio scenico per un’altra eccellenza italiana nel mondo, la danza. Le étoiles Roberto Bolle e Nicoletta Manni interpreteranno due coreografie firmate da Massimiliano Volpini, create appositamente per questo evento ed eseguite per la prima volta. Sulla musica dei grandi maestri, tra cui Giacomo Puccini di cui si celebra quest’anno il centenario dalla morte, le due étoiles del Teatro alla Scala di Milano si esibiranno prima in un passo a due sulle note di Madama Butterfly, seguito dall’assolo di Bolle su Cavalleria Rusticana. In scena, durante la serata, anche 50 ballerini del corpo di ballo di Fondazione Arena.

«Un’emozione senza fine, una vertigine e una magia, un viaggio nella grande musica: è la festa del canto lirico italiano patrimonio dell’umanità - dice Silvia Calandrelli, direttrice di Rai Cultura ed Educational – è la proposta di un grande spettacolo tra bellezza e stupore. Parole, colori, forme e note, un regalo a tutto il pubblico italiano con i più grandi nomi della scena mondiale. L'impegno del Servizio pubblico a favore della musica e della cultura».

Dopo il Gala di venerdì 7 giugno prenderà il via la lunga estate di spettacoli sotto le stelle, che comincerà con Turandot di Giacomo Puccini, di cui quest’anno si commemora il centenario della morte. Di Puccini saranno proposte anche Tosca e La Bohème. Tante altre serate proporranno l’Aida di Giuseppe Verdi, Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, Carmen di Georges Bizet, che sabato 7 settembre chiuderà la grande stagione lirica veronese. (Joc.Mon.

INFO

I biglietti per gli spettacoli della stagione lirica2024 sono in vendita esclusivamente attraverso i canali ufficiali autorizzati: Online su www.arena.it - Biglietterie della Fondazione Arena di Verona - Call center ufficiale +39 045 800 5151 - Punti Vendita Autorizzati.

La biglietteria è in Via Dietro Anfiteatro 6/B, 37121 Verona; email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Il costo dei biglietti di ingresso varia da € 32,00 a € 270,00, a seconda dei posti, degli spettacoli e delle date.

Le parole del vino

FINE - Vino armonico nel gusto ed elegante nel profumo.

GOUDRON – Termine francese che significa catrame, indica il profumo caratteristico di grandi vini rossi invecchiati, come il Barolo.

RUVIDO - Vino giovane appena spillato, con sospensione di sostanze solide.

Il vino nel Medioevo

Il Medioevo è un’epoca di grande splendore per il vino e la viticoltura. Nei secoli in cui non si conoscono ancora il tè, il caffè e le bevande alcoliche diffuse dopo la scoperta dell’America, il vino è un elemento importante della nutrizione perché “rende grassi e floridi, allontana i mali fisici, dà gusto alla vita, aguzza i sensi e rende ... - LEGGI TUTTO

Aziende in vetrina

1 euro per andare avanti