Fra i classici del cinema legati al mondo del vino c’è anche un bel thriller, Holy Money, prodotto in lingua originale inglese e poi proposto in italiano, con la regia di Maxime Alexandre. Holy Money è un film ambientato fra Italia e Inghilterra e nel nostro Paese le scene si svolgono fra Umbria e Lazio. Lo sfondo è il mondo della viticoltura italiana e italiano è il ristorante che Antonio gestisce a Londra. La storia si complica quando il protagonista riceve in eredità un vigneto a Sant’Angelo in Umbria da un amico d’infanzia che è assassinato in vicende misteriose. Intorno ...

al vigneto si sprigionano oscure manovre, che coinvolgono alcuni abitanti del piccolo centro, la mafia e addirittura il Vaticano. Antonio deve districarsi tra intrighi sentimentali e minacce da parte di un maniaco assassino.
Film d’autore, ha un cast con attori del calibro di Aaron Stanford, Ben Gazzara, Joaquim de Almeida, Valeria Solarino. Il regista è Max Sender, nome d’arte dell’italo-belga Maxime Alexandre, che evidenzia una grande passione per la nostra terra e per uno dei nostri simboli di maggior prestigio, il vino. (Carlo Pozzoli)

 

Titolo originale: Holy Money

Anno: 2009

Regia: Maxime Alexandre

Lingua originale: inglese

Ambientazioni: Italia, Inghilterra